Se mi fermo a pensare è finita. Come tutte le volte che ho cominciato e abortito questo post nella mia mente.

Ma se non ci penso, magari, esce facile. Se non penso a chi mi ha detto che uso la punteggiatura in maniera inusuale e artistica, magari, vado avanti e vi racconto dei miei mesi di sparizione, di allontanamento da me stessa, di immersione nella realtà.

Perché diciamocelo, la realtà fa schifo senza fantasia e immaginazione.

Perciò se non mi fermo a pensare continuo a scrivere e buttare via il veleno che ho assorbito in questi mesi, il veleno iniettato dalle persone che mi hanno fatta sentire inadeguata, fuori posto e diciamocelo, invalida. Perché sì, è vero sono una categoria protetta (di questo vorrei parlarvene in maniera più approfondita), ma non è mai stato un peso per me, per lo meno non un peso eccessivo che è invece diventato un tarlo che mi ha consumata.

Ma ne sono successe di cose in questo anno e qualche mese.

(altro…)