La Carne di Cristò

Sospeso. Ma vibrante.

Stavo cercando un inizio per questa recensione de La Carne, ultima fatica di Cristò edita da Intermezzi Editore e mi sono venute in mente queste due parole.

Sospeso. Vibrante.

Io vorrei semplicemente dirvi, Lasciate perdere le recensioni! Compratelo e basta, questo libro, divoratelo chè dei bei libri non si butta via nulla!

Ma voglio dirvi di più perché la storia raccontata da Cristò è ambientata in un futuro che puzza di passato, abitata da gente che non ha più nulla da scoprire e da altri che vivranno per sempre, per sempre affamate.

Una storia sospesa. Ma vibrante.

Tutto è uguale, tutto ha smesso di cambiare quando avevo dieci anni. L’aspirina, i film porno, le automobili, i computer sono rimasti gli stessi.

cop_carneIl punto di vista da cui viene vissuta la storia é quello di un raro esemplare di uomo anziano. Raro per quel suo mondo dove invecchiare e morire non sono una certezza, non una consolazione ma uno status a cui poter aspirare. L’uomo vive dei propri ricordi e della storia di Tancredi un dottore che forse sì o forse no, c’entra con la sua quotidianità fatta di sigarette e film porno. Di persone che si ammalano ma non muoiono, diventano affamate, insaziabili, prive di una vera e propria aggressività, indifesi ma indifendibili.

La società li sfama, in una moralità contorta e crudele. Loro intanto, sono ovunque, in fila per altra carne, per la strada muti e ciechi a ciò che capita loro.

Nulla va avanti, ferma è l’evoluzione, a nessuno interessa più ascoltare o imparare, perché è solo un’attesa, l’osservazione per quello che pare un destino ineluttabile.

Ché se é una storia nella storia quella che stiamo leggendo, é una storia cristallizzata in un attimo di morbosa serenità di 72 anni fa. Un punto imprecisato seppur letalmente dipinto nella testa del protagonista. Di come un’intera civiltà sia rimasta immobilizzata seppur vigile e trasformata in quella che pare una coscienza collettiva. con un unico e insaziabile desiderio, un’incontrollabile fame che non é piacere ma puro bisogno di carne.

Qui potete acquistare La Carne direttamente dal sito di Intermezzi, sia in edizione cartacea che in ebook.

4 pensieri su “La Carne di Cristò

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *